Sicurezza della neve garantita: le aree sciistiche più innevate del mondo

26. Luglio 2023 - SnowTrex

Una vacanza invernale ha bisogno di neve. Soprattutto se si vogliono conquistare le montagne con gli sci o lo snowboard. Per coloro che vogliono andare sul sicuro quando si tratta di neve, SnowTrex ha stilato dieci delle stazioni sciistiche più innevate del mondo. Qui la neve è una sicurezza!

A soli 10 km dalla montagna più alta d’Europa, il Monte Bianco (4.809 m), Chamonix è anche considerata una delle stazioni sciistiche più sicure al mondo per i freerider.


La Top 10 dei comprensori sciistici più innevati al mondo in sintesi

PaeseArea sciisticaQuantità media annua di neve fresca
Nuova ZelandaGhiacciaio di Tasmancirca. 50 m
GiapponeGassancirca. 35 m
AustriaGhiacciaio di Mölltalcirca. 21 m
USAMount Bakercirca. 18 m
FranciaChamonixcirca. 15 m
USAAltacirca. 13 m
SvizzeraEngelberg-Titliscirca. 12 m
NorvegiaRøldalcirca. 11 m
FranciaLes Arcs/Peisey-Vallandrycirca. 11 m
AustriaWarth-Schröckencirca. 11 m

1. Ghiacciaio di Tasman – Nuova Zelanda

Questa cifra è davvero impressionante: sul ghiacciaio Tasman (3.000 m) in Nuova Zelanda, gli esperti stimano che la quantità annuale di nuova neve sia di circa 50 m! Non ci sono dati precisi, perché il gigante di ghiaccio non dispone di una stazione meteorologica. La pista da sci sul ghiacciaio, lunga quasi 23,5 km, può essere raggiunta solo in volo, in elicottero o con un piccolo aereo. Perché? Semplice: con queste masse di neve, è semplicemente impossibile costruire un’area sciistica sul ghiaccio perenne. Gli impianti di risalita affonderebbero, per non parlare degli appassionati di sport invernali.

2. Area sciistica Gassan Ski Resort – Giappone

Nel giapponese Yukiguni, in Italiano “Terra della neve”, a ovest dell’isola principale di Honshu, gli esperti calcolano una media di quasi 35 m di neve fresca all’anno a causa della mancanza di stazioni meteorologiche! A causa di questi estremi climatici, la maggior parte delle aree delle Alpi giapponesi sono inaccessibili all’uomo, soprattutto in inverno, e quindi inabitabili. Un’eccezione è rappresentata dall’area sciistica intorno alla cima del Gassan, alta 1.983 metri. A causa delle masse di neve, questa è adatta anche per lo sci estivo puro, le cui piste possono essere preparate e aperte solo da aprile a luglio.

3. Area sciistica Ghiacciaio di Mölltal – Austria

Dall’inizio degli anni ’70, nessuna stazione meteorologica in Austria ha visto più neve fresca che sulla cima dell’Hohe Sonnblick (3.106 m). In inverno, qui, nella regione della Carinzia, cade una media storica di oltre 21 m di neve fresca all’anno. La montagna ghiacciata non è accessibile agli sciatori, che devono quindi passare al ghiacciaio della Mölltal. Il comprensorio sciistico dista solo 4 km dalla vetta e offre 17,4 chilometri di piste a un’altitudine compresa tra 2.108 e 3.112 metri. È quindi considerato molto sicuro dal punto di vista della neve ed è molto popolare tra gli appassionati di sport invernali anche al di fuori dell’alta stagione.

4. Area sciistica Mount Baker – USA

“Neve a volontà!” è anche il motto del comprensorio sciistico di Mount Baker, nello Stato americano di Washington. A sole due ore di macchina da Seattle e Vancouver, gli appassionati di sport invernali possono aspettarsi una nevicata media di 16,5 metri all’anno. Sciatori e snowboarder troveranno piste di tutti i livelli di difficoltà su un area di 400 ettari. Anche coloro che preferiscono lo sci fuori pista saranno entusiasti delle favolose condizioni di neve profonda nel backcountry.

5. Area sciistica Chamonix – Francia

A Chamonix, naturalmente, il Monte Bianco (4.809 m) troneggia su tutto. Gli inverni ai piedi della montagna più alta d’Europa sono di conseguenza nevosi. In media, le stazioni meteorologiche del comprensorio sciistico misurano più di 15 m di neve fresca all’anno. A pochi chilometri dal confine italiano, un totale di 172 chilometri di piste attendono sciatori e snowboarder, a partire da un’altitudine di 3.275 metri. Il punto di forza tecnico di una delle aree sciistiche più alte del continente è la funivia che porta in cima all’Aiguille du Midi (3.842 m). Dalla stazione a monte, a 3.777 m, i visitatori possono godere di una vista panoramica unica sul mondo alpino da sogno, sopratutto nelle giornate limpide.

Il video seguente mostra la versatilità degli sport invernali a Chamonix e nei dintorni del massiccio del Monte Bianco nella stagione fredda:

Winter in the Chamonix-Mon-Blanc Valley

6. Area sciistica Alta – USA

Lo stato mormone dello Utah ospita una delle aree sciistiche più nevose degli Stati Uniti. Ad Alta (2.609 m), i meteorologi del Servizio Meteorologico degli Stati Uniti hanno misurato una media di 13 m di neve fresca in inverno negli ultimi 110 anni. Per gli appassionati di sport invernali, le piste sui pendii della montagna sono quindi un vero paradiso della neve. Soprattutto nelle aree di neve profonda, i freerider trovano “polvere pura”. A causa della bassa umidità, la neve del comprensorio sciistico di Alta contiene solo poco più dell’8% di acqua, il che la rende una neve polverosa da sogno!

7. Area sciistica Engelberg-Titlis – Svizzera

La comunità monastica della Svizzera centrale ha soprattutto una cosa da offrire, oltre a tanta cultura: neve, neve e ancora neve! Dopo tutto, il comprensorio sciistico di Engelberg-Titlis è considerato uno dei più sicuri dal punto di vista dell’innevamento dell’intera Confederazione Elvetica. Sulla cima (3.020 m) intorno al ghiacciaio del Titlis, negli ultimi anni i meteorologi hanno misurato una media di circa 12 m di neve fresca in inverno. Gli 82 chilometri di piste sono di conseguenza molto frequentati e sono facilmente raggiungibili anche in treno.

Le piste di Engelberg sono molto popolari tra gli appassionati di sport invernali, poiché il comprensorio sciistico è considerato uno dei più sicuri della Svizzera.

8. Area sciistica Røldal – Norvegia

Al di fuori delle Alpi, la Norvegia dei fiordi è particolarmente conosciuta e popolare per la sua abbondanza di neve. Sopra il villaggio di Røldal, nell’omonima stazione sciistica, cadono in media 12 metri di neve fresca all’anno. Per questo motivo, l’Ufficio Brevetti norvegese ha persino nominato questa località come il “luogo più nevoso d’Europa”. Tuttavia, anche un paio di altre località delle Alpi rivendicano questo titolo. Una cosa è certa: la neve qui non manca.

9. Area sciistica Les Arcs/Peisey-Vallandry – Francia

Le stazioni sciistiche delle Alpi francesi sono tradizionalmente considerate le più nevose d’Europa e Les Arcs/Peisey-Vallandry non fa eccezione. Una media di 11 m di neve fresca in inverno rende le piste ai margini del Parco Nazionale della Vanoise un vero e proprio “buco della neve”. E questo non è assolutamente da intendersi in senso negativo! Dopo tutto, quasi 200 chilometri di piste attendono gli sciatori e gli snowboarder a un’altitudine di 3.226 metri.

Les Arcs brilla anno dopo anno per l’elevata affidabilità della neve, per cui le piste del comprensorio sciistico sono sempre ben servite per gli appassionati di sport invernali.

10. Area sciistica Warth-Schröcken – Austria

Un vero e proprio El Dorado della neve attende gli appassionati di sport invernali nel comprensorio sciistico di Warth-Schröcken, nel Vorarlberg, in Austria. Qui, sul Passo Hochtannberg, ogni inverno cadono in media 11 metri di neve fresca, assicurando le migliori condizioni di neve da inizio dicembre a inizio maggio.

Le riprese con il drone mostrano agli appassionati di sport invernali come le grandi quantità di neve fresca rendano Warth-Schröcken, nel Vorarlberg, una delle località sciistiche più innevate dell’Austria, anno dopo anno:

Warth Skigebiet - Vorarlberg von Oben

FAQ sulle stazioni sciistiche più innevate del mondo

In quale stazione sciistica cade la maggior quantità di neve al mondo?

Il ghiacciaio di Tasman, nelle catene montuose Neozelandesi, non è di per sé una stazione sciistica. Tuttavia, i meteorologi stimano che, a un’altitudine di 3.000 metri e grazie alla sua vicinanza all’Oceano Pacifico, qui cadono in media fino a 50 metri di neve fresca all’anno. A causa della grande quantità di neve, sul gigante di ghiaccio non ci sono impianti di risalita e c’è solo una pista di discesa, raggiungibile solo dall’aria con un elicottero o un piccolo aereo.

Dove si trova la neve più fresca in Austria?

Dagli anni ’70, la stazione meteorologica più in alto dell’Austria misura l’altezza della neve sull’Hohe Sonnblick (3.106 m) in Carinzia. Il risultato fa della vetta il luogo più nevoso della Repubblica alpina, con una media di oltre 21 metri di neve fresca all’anno. Il comprensorio sciistico più vicino, il ghiacciaio della Mölltal, dista solo 4 km ed è quindi molto popolare tra gli appassionati di sport invernali.

Quale stazione sciistica ha la maggior quantità di neve nel Nord America?

L’area sciistica più nevosa del Nord America non si trova sulle famose Montagne Rocciose, ma sulla costa americana del Pacifico. Sul Mount Baker, nello stato americano di Washington, gli appassionati di sport invernali possono contare su una media di 18 metri di neve fresca all’anno. Inoltre, la montagna si trova a sole due ore di macchina da Seattle e da Vancouver (Canada) e può quindi essere comodamente raggiunta.

10 buoni motivi per sciare in Alto Adige

Sul versante meridionale delle Alpi, incastonato tra le Dolomiti, Patrimonio ...

Dietro le quinte dei comprensori sciistici: Manutenzione delle piste dopo la fine della stagione

La stagione è finita, gli impianti di risalita sono in funzione. L’estate sta ...

$stickyFooter