5 buoni motivi per sciare in Nuova Zelanda

26. Luglio 2023 - SnowTrex

Per coloro che aspettano l’inverno già in primavera per poter tornare a sfrecciare sulle piste con gli sci, la Nuova Zelanda è una soluzione particolarmente interessante. Poiché la Nuova Zelanda si trova nell’emisfero meridionale, nei nostri mesi estivi ci sono montagne piene di neve che aspettano solo di essere esplorate dagli appassionati di sport invernali. SnowTrex ha cinque buoni motivi per cui tutti dovrebbero prendere in considerazione un viaggio sugli sci in Nuova Zelanda.

Il comprensorio sciistico di Cardrona offre piste ampie e soprattutto larghe da cima a fondo.

1. Divertimento invernale su un vulcano attivo

La più grande area sciistica della Nuova Zelanda si chiama Whakapapa e, a differenza di quasi tutte le altre aree sciistiche della Nuova Zelanda, si trova sull’Isola più a nord. Whakapapa e l’area vicina di Turoa sono facilmente accessibili tramite strade asfaltate. La particolarità è la posizione sul Monte Ruapehu, un vulcano e allo stesso tempo la montagna più alta dell’Isola del Nord con 2.797 m nel Parco Nazionale Tongariro. Nelle giornate limpide, gli sciatori di Whakapapa godono di una fantastica vista sui paesaggi forestali collinari del “Whanganui National Park” fino alla costa occidentale con il vulcano Mt. Egmont. Un totale di 44 km di piste e 8 impianti di risalita sono a disposizione degli appassionati. Whakapapa è una delle migliori aree sciistiche della Nuova Zelanda per gli sciatori molto bravi, con molte piste freeride non battute. Per i principianti, ci sono solo poche piste sciabili nella zona della stazione a valle, mentre per le discese nella parte superiore del vulcano, gli appassionati di sport invernali devono essere abbastanza esperti. La stagione sciistica generale va da metà giugno a fine ottobre.

Sciatori nella più grande stazione sciistica della Nuova Zelanda, Whakapapa.

2. Divertimento sulle piste sulle orme dei professionisti dello sci

Intorno a Queenstown, nelle Alpi neozelandesi o Alpi del Sud, di gran lunga la catena montuosa più grande del Paese, si trovano le altre quattro aree sciistiche principali della Nuova Zelanda. Poiché la città ha un proprio aeroporto, ci sono anche molti turisti sciatori internazionali. La “Coronet Peak Ski Area” esiste dal 1947 ed è particolarmente facile da raggiungere attraverso una strada di accesso asfaltata. Qui si trovano 40 km di piste, di qualsiasi difficoltà e 4 impianti di risalita. Essendo l’unico comprensorio sciistico notturno della Nuova Zelanda, le piste sono illuminate il venerdì e il sabato, con tanto di DJ, il che è sicuramente un’attrazione. Per il resto, Coronet ha tutto ciò che il cuore di uno sciatore desidera, dagli alloggi ben curati alle piste ben preparate. Questo impegnativo comprensorio sciistico è anche la sede di molte gare FIS e il luogo di allenamento delle squadre di Coppa del Mondo. In particolare, dispone di un fun park molto ben progettato con due half pipe FIS.

3. Piste adatte alle famiglie e ai principianti

Non lontano da Coronet Peak si trova la stazione sciistica sorella, The Remarkables. Qui il nome dice tutto: con un’altitudine compresa tra 1.622 e 1.943 metri, questo comprensorio sciistico è molto alto per gli standard neozelandesi e vanta alcune delle viste più belle delle Alpi Meridionali. È caratterizzato da tre valli circondate da cime, chiamate “bowls” in inglese, che offrono piste per tutti i livelli di difficoltà. Ma soprattutto per i principianti, per i quali alcune piste molto facili e una seggiovia di facile utilizzo facilitano l’apprendimento di questo sport. The Remarkables è quindi un comprensorio sciistico estremamente adatto alle famiglie e ai principianti, motivo per cui, a differenza di Coronet, non sono presenti molte piste rosse di media difficoltà, contrassegnate dal colore blu in Nuova Zelanda. Tuttavia, ci sono fuori pista molto difficili nel “Bacino delle ombre”, oltre alle piste per principianti intorno alla stazione a valle “Base”. The Remarkables è anche molto popolare tra gli snowboarder e i freeskier, grazie ai suoi due fun park.

4. Sci al sole incluso

Una delle stazioni sciistiche più popolari e quotate della Nuova Zelanda è il Monte Hutt. 25 piste e 40 chilometri di pendii, principalmente intermedi, sono a disposizione degli appassionati di sport invernali. 5 impianti di risalita portano gli appassionati di sport invernali in tutta sicurezza sulle piste. L’area sciistica è nota per le sue numerose giornate di sole, è una delle aree sciistiche più soleggiate della Nuova Zelanda! Qui è anche possibile sciare più a lungo della media, la stagione dura da giugno a ottobre.

5. L’eliski ad Aoraki

Nella presentazione delle stazioni sciistiche della Nuova Zelanda non può mancare una chicca per gli sciatori più esperti: L’eliski sul Monte Cook, o “Aoraki” in lingua maori, la montagna più alta della Nuova Zelanda con i suoi 3.754 metri. La montagna si trova nel Parco Nazionale del Monte Cook, il 40% del quale è coperto da ghiacciai. Molto popolare tra gli eliskieri è il Ghiacciaio Tasman, che con i suoi 27 km di lunghezza è il ghiacciaio più conosciuto e il più vicino alla vetta. È anche uno dei ghiacciai più lunghi al di fuori delle regioni polari. Per l’heliski, le condizioni meteorologiche vengono controllate al mattino presto e, se le condizioni sono adatte, i partecipanti vengono trasportati in aereo al punto di partenza. Poi ricevono i transponder per le valanghe e un briefing sulla sicurezza. Successivamente, possono sciare verso la valle nella natura incontaminata.

L’eliski o lo sci d’alpinismo sono assolutamente consigliati: la Nuova Zelanda è nota per le sue discese in neve profonda da sogno.

Sciare in Nuova Zelanda non è poi la cosa giusta? Che ne dite di una vacanza sulla neve in Australia?

  • mercoledì, 26. Luglio 2023
  • Autore: SnowTrex
  • Categoria: Top 10
Destinazioni per le escursioni nella Ötztal: 8 attrazioni lontano dalle piste

Nel cuore del Tirolo, immersa in un mondo montano mozzafiato, la Ötztal dispiega il ...

Destinazioni per le escursioni Zell am See-Kaprun: 8 attrazioni lontano dalle piste da sci

Dietro il pittoresco scenario alpino di Zell am See-Kaprun si nasconde un mondo ricco ...

$stickyFooter