Gara di sci per tutti

20. Luglio 2023 - SnowTrex

Per la maggior parte degli sciatori e degli snowboarder, il divertimento sulle piste viene prima di tutto, mentre le prestazioni atletiche sono secondarie. Ma naturalmente anche la competizione con altri dilettanti ha un certo fascino per gli atleti amatoriali. In molte rinomate stazioni di sport invernali delle Alpi è possibile partecipare a diverse gare. Qui i dilettanti e i principianti possono sperimentare la competizione. Una cosa è certa: in queste gare l’attenzione è rivolta al divertimento, in linea con il motto: l’importante è partecipare. SnowTrex presenta le gare di sci più conosciute per tutti in Germania, Austria, Italia e Svizzera. Sci allacciati e occhiali da sci? Bene, allora si parte per la gara di sci amatoriale: 3 – 2 – 1 – GO!

Le gare di sci sono molto divertenti. Non solo come spettatore.

L’Anello Bianco (Lech am Arlberg, Austria)

L’Anello Bianco è una gara di sci popolare e a cui spettano molti primati. È la gara di sci più lunga del mondo ed è anche considerata una delle più impegnative. Un totale di 5.500 metri di altitudine viene percorso con gli sci su una distanza totale di 22 km. È possibile fare un breve respiro durante le sei corse con gli impianti di risalita, ma è necessario essere in buona forma fisica e avere un discreto livello di allenamento. Il percorso collega i villaggi di Lech, Zürs, Zug e Oberlech ed esiste da oltre 60 anni. Mentre all’epoca il tracciato veniva ancora percorso con gli sci di legno tradizionali, oggi i corridori sono dotati di attrezzature moderne. Tuttavia, il divertimento e la competizione non sono andati persi nel corso degli anni. Gli appassionati di sport invernali che partecipano possono soffermarsi su due piattaforme panoramiche che invitano a intrattenersi per un momento e a godersi i panorami pittoreschi. Naturalmente, l’Anello Bianco non è solo competizione, gli appassionati di sport invernali che trascorrono le loro vacanze sciistiche nella regione sono invitati a esplorare il leggendario percorso.

Gara Allalin (Saas-Fee, Svizzera)

L’Allalin Race è un evento di lunga tradizione, che si è tenuto quasi 40 volte a Saas-Fee, in Svizzera. nel 1946, 12 coraggiosi sciatori iniziarono per la prima volta la leggendaria discesa, ma solo cinque raggiunsero il traguardo. Oggi, ovviamente, la pista è ben preparata per la gara, quindi i partecipanti non devono avere paura. Tuttavia, le piste non devono essere sottovalutate, perché ai professionisti e ai dilettanti viene richiesto molto. La partenza è ai piedi del Corno di Allalin, a un’altitudine di almeno 3.500 metri. L’arrivo della discesa sul ghiacciaio è a Saas-Fee. I 1.800 metri di altitudine sono coperti su una distanza totale di 8,5 km. I pendii ripidi si alternano a brevi passaggi scorrevoli e richiedono un controllo assoluto dello sci o della tavola. I corridori più coraggiosi raggiungono talvolta velocità superiori a 140 km/h. Naturalmente, queste velocità non sono un valore a cui gli appassionati di sport invernali meno esperti dovrebbero orientarsi. Coloro che desiderano sciare in modo più tranquillo non arriveranno primi, ma avranno l’opportunità di godere appieno del panorama montano mozzafiato. Inoltre, lo stesso vale per questa popolare gara di sci: l’importante è essere presenti e divertirsi.

Dei 12 sciatori che hanno partecipato alla prima gara di Allalin a Saas-Fee nel 1946, solo 5 hanno raggiunto il traguardo.

Gara di corda (Hochfügen, Austria)

In alto sopra la Zillertal, a Hochfügen, l’inverno saluta la tradizione e la famiglia da oltre 50 anni. La gara di corda di Hochfügen gode di uno status leggendario ed è un tipo di competizione molto speciale, in cui il concetto di ‘unione’ gioca un ruolo chiave. Professionisti, giovani atleti e ambiziosi sciatori dilettanti si schierano sulla linea di partenza e corrono insieme lungo il percorso di gara. La particolarità di questo evento: i tre atleti invernali di una squadra sono collegati con una corda. Mentre i professionisti gareggiano con le classiche tute da corsa, si possono vedere squadre che dimostrano la loro tecnica anche con dirndl, abiti da cacciatore o altri travestimenti. Dal 2019, la gara di corda si svolge sulla pista Lamark di Hochfügen, in modo che gli spettatori possano godere di una buona visuale sui corridori. Inoltre, d’ora in poi anche gli elementi di ski cross faranno parte del percorso, che porterà a salti spettacolari e talvolta certamente anche divertenti. Anche i giovani atleti in età infantile e giovanile avranno l’opportunità di iscriversi e di vincere la coppa di sfida nel loro gruppo di età. L’evento di fine stagione sarà completato da un programma vario fuori dalle piste. I visitatori potranno assistere a feste, concerti, il tradizionale rogo invernale e il mercato alpino.

Hexenabfahrt (Belalp-Blatten, Svizzera)

L’Hexenabfahrt è probabilmente la corsa popolare più bizzarra della Svizzera. Molto tempo fa, si dice che una strega abbia portato scompiglio nella Belalp. In memoria delle sue vittime, la Discesa delle Streghe viene disputata da dilettanti e professionisti da oltre 30 anni. Alcuni corridori si travestono da streghe e scivolano, quasi volando, lungo la valle. Il percorso è talvolta molto ripido, tanto che i partecipanti più veloci possono raggiungere velocità superiori ai 110 km/h. La partenza è a un’altitudine di 3.100 metri, l’arrivo a 1.300 metri. Durante la discesa di 12 km, i corridori saranno messi alla prova in termini di condizione fisica, ma poiché il divertimento è decisamente in primo piano in questo evento, le streghe possono anche prendersi il loro tempo e concedersi specialità vallesane e vino vallesano nelle stazioni culinarie lungo il percorso. Poiché il numero di partecipanti è limitato a 1.000, è consigliabile iscriversi per tempo. Il vantaggio è che ci sarà sicuramente abbastanza tempo per pensare a un costume spaventoso e adatto all’evento.

Pitztal WildFace (Pitztal, Austria)

La Pitztal WildFace non è una gara di tipo classico. I corridori percorrono la discesa individualmente e si spingono al limite per ottenere il miglior tempo possibile. Tuttavia, non si tratta di una discesa su piste perfettamente preparate, ma di un percorso accidentato sul Mittagskogel e sulle piste del comprensorio sciistico Rifflsee. L’evento si svolge dal 2014 come parte del Freeride World Tour ed è un evento Freeride World Qualifier. Ciò significa che i partecipanti possono raccogliere punti attraverso i loro tempi, con i quali possono assicurarsi, nella migliore delle ipotesi, un posto di partenza per la competizione principale del Freeride World Tour. “Chiunque sia in grado di dominare la montagna con gli sci o con lo snowboard può partecipare”, si legge nelle condizioni di partecipazione. I partecipanti devono essere consapevoli, tuttavia, che le gare di sci nel backcountry sono fondamentalmente diverse da quelle sulle piste. Per prima cosa, le piste incontaminate della Pitztal richiedono molta esperienza e una buona tecnica. D’altra parte, è necessaria un’ottima condizione fisica e molta muscolatura nelle gambe. Gli appassionati di sport invernali che sono già stati fuori pista sanno quanto rapidamente le cosce inizino a bruciare. Ma coloro che hanno il coraggio di conquistare l’adrenalina in discesa ricorderanno sicuramente questa favolosa esperienza per il resto della loro vita.

White Rush (Arlberg, Austria)

Ogni anno, alla fine della stagione, 500 sciatori e snowboarder si riuniscono a St. Anton am Arlberg per lanciarsi simultaneamente a valle dal punto più alto del comprensorio sciistico dell’Arlberg. Dalla Valluga fino a St. Anton, i migliori sciatori hanno bisogno di meno di otto minuti, la maggior parte non arriva a meno di dieci. I corridori più dilettanti impiegano mezz’ora per completare il percorso di 9 chilometri (1.350 metri di altitudine). Questo evento di spicco attira anche per una l’atmosfera di festa scoppiettante per gli spettatori.

Alla “Weißer Rausch” sull’Arlberg, i partecipanti possono gareggiare non solo con gli sci alpini, ma anche con gli sci da telemark.

Gara Inferno (Mürren, Svizzera)

La Inferno Race, organizzata per la prima volta nel 1928 da inglesi ‘sciatori’, è oggi considerata una delle gare amatoriali più grandi e più dure del panorama sciistico mondiale. Il numero di partecipanti è limitato a 1.800 e ogni anno almeno altrettante persone che vogliono partire devono essere respinte. La topografia variegata e particolare è ciò che rende così interessante questo percorso di 15,8 km a Mürren. I buoni sciatori hanno bisogno di circa 45 minuti per la discesa, i veterani della gara meno di 15 minuti.

Gardenissima (Val Gardena, Italia)

La Gardenissima nel comprensorio sciistico Seceda, sul lato soleggiato della Val Gardena, è lo slalom gigante più lungo del mondo. Per il percorso di sei chilometri è richiesta una buona condizione fisica. Il tempo di sciata va da almeno 3’40” a poco più di quattro minuti. ci sono 88 porte sul percorso, il quale supera 1.000 metri di altitudine. Tra i partecipanti ci sono sempre molte stelle della Coppa del Mondo di sci alpino. Il numero di partecipanti è limitato a 600.

Epic Ski Tour (Trentino, Italia)

Dal 2017, la gara di sci alpinismo in tre parti “Epic Skitour” si svolge nelle italiane Val di Fiemme e Val di Fassa. Tutti gli scialpinisti, dai dilettanti ai professionisti, si incontrano nel cuore delle cime dolomitiche da sogno. Chiunque sia maggiorenne e possa presentare un certificato di idoneità del medico sportivo può iscriversi online. Sono previste 3 tappe per la vittoria. Si inizia con una piccola gara notturna sull’Alpe Cermis, sopra Cavalese. Qui, il percorso di gara conduce per metà sul pendio e poi in salita attraverso un campo aperto. Qui si deve superare un dislivello di 750 metri. Il secondo giorno, è in programma la salita di San Pellegrino, vicino a Moena. Il famoso passo della Val di Fassa raggiunge un’altitudine di 1.919 metri. La distanza da percorrere ha un dislivello di 795 metri. L’ultima tappa del terzo giorno inizia e termina al Pordoijoch, il secondo passo asfaltato più alto delle Dolomiti, con un’altezza di 2.239 m. I corridori possono aspettarsi di raggiungere il Pordoijoch subito dopo il traguardo. Qui i corridori sono attesi da una ripida salita subito dopo la partenza e da un dislivello di 980 m sull’intero percorso. Un finale davvero faticoso che sarà ricompensato con fama e gloria. Tuttavia, vale quanto segue: solo coloro che completeranno tutte e tre le tappe individuali nel tempo obiettivo specificato saranno inclusi nella classifica finale. I vincitori delle diverse classifiche saranno premiati cospicuamente.

L’evento di sci alpinismo in Trentino: l’Epic Ski Tour.

Vuole provare? Allora andiamo alla partenza!

Destinazioni per le escursioni nella Ötztal: 8 attrazioni lontano dalle piste

Nel cuore del Tirolo, immersa in un mondo montano mozzafiato, la Ötztal dispiega il ...

Destinazioni per le escursioni Zell am See-Kaprun: 8 attrazioni lontano dalle piste da sci

Dietro il pittoresco scenario alpino di Zell am See-Kaprun si nasconde un mondo ricco ...

$stickyFooter